A Roma è nata una nuova libreria a offerta libera; si tratta della “Casa dei libri senza prezzo”, un luogo di promozione della cultura dove chi arriva può prendere fino a tre libri e lasciare a sua volta una donazione.
Questa peculiare libreria riprende l’idea delle librerie libere di cui abbiamo già parlato, ma questa volta ci troviamo nella Capitale, più precisamente  in zona Torpignattara (in via Ciro da Urbino 17).

La Casa dei libri senza prezzo fa parte del progetto Book-Cycle, il Ri-Ciclo del Libro (che invece ha sede nel quartiere San Lorenzo, in via dei Marsi 77), un’associazione di volontariato che si occupa di promuovere il libero accesso alla cultura attraverso i libri.
I volumi vengono raccolti mediante donazioni da parte di privati e biblioteche, vengono messi a disposizione di tutti e il costo lo decide il cliente attraverso il sistema “Tu decidi il prezzo”, una forma di pagamento pensata per andare incontro alle esigenze di chiunque, indipendentemente dalle proprie disponibilità economiche.

I libri presenti all’interno della “libreria libera” sono tutti usati ma in buone condizioni.
Si possono trovare libri di arte, narrativa, gialli, classici, teatro, saggi, ma anche testi scolastici, libri per bambini, fumetti, dizionari ecc., insomma libri di qualsiasi tipo!
I testi che avanzano vengono poi destinati a ospedali, carceri o a centri che ospitano persone in situazioni di svantaggio.

Annalisa Schiavone, socia fondatrice di Book-Cycle, spiega:

Accogliamo vecchi libri e li destiniamo ad una nuova vita affinché possano essere ancora letti e amati da altre persone.

E poi rivolge il suo invito a chiunque voglia partecipare come volontario:

Ci sono molte cose che un volontario può fare: c’è da controllare e suddividere i libri in arrivo, tenere in ordine il magazzino, preparare spedizioni, fare le pulizie, portare i libri dal magazzino alla libreria… Diciamo che il lavoro non manca mai!

La Casa dei libri senza prezzo si può dunque considerare una nuova realtà socialmente utile, un luogo di libera accoglienza in cui tutti sono chiamati a partecipare.

 

Commenti