Classificata dal Guardian come una delle 10 librerie più belle al mondo, la libreria El Péndulo di Città del Messico, chiamata anche Cafebreria per la presenza di un bar-ristorante al suo interno, è nota soprattutto per la sua florida vegetazione. Tra i libri, infatti, sorge un grande giardino verticale fatto di piante rampicanti che circondano i libri dando vita a un nuovo e interessante accostamento, quasi a dare l’idea che siano i libri stessi a nascere dalle specie vegetali.

Nata nel 1993 nel quartiere di Condesa, la libreria è diventata oggi uno dei centri culturali più importanti dell’America Latina dove i libri sono i veri protagonisti e spaziano dalla letteratura, all’arte alle scienze umane fino a comprendere anche un vasto assortimento di film e dischi.

Il 17 giugno 2013, per festeggiare il ventennale dalla sua apertura, la libreria ha accresciuto la sua notorietà con un’importante iniziativa che consisteva nel donare 1000 libri ad altrettanti clienti a patto che, dopo la lettura, venissero collocati in un altro luogo pubblico (come una panchina o una fermata dell’autobus) in modo tale che qualcuno potesse trovarlo, leggerlo e riposizionarlo nuovamente in un luogo diverso da quello precedente mettendo in pratica le regole del BookCrossing.
In realtà le iniziative organizzate dalla libreria sono molto frequenti e interessanti e spaziano da concerti, presentazioni di libri e corsi letterari.

Se dunque vi trovate a Città del Messico e volete godervi un attimo di tranquillità tra un monumento e l’altro non perdete l’occasione di visitare questa magnifica libreria, che riuscirà a trasmettervi pace e serenità mentre sfogliate un buon libro e assaporate una tazza di tè o caffè, il tutto a stretto contatto con la natura e i suoi profumi.