Se avete in programma di visitare Parigi e siete appassionati di libri, non perdete l’occasione di soggiornare all’interno di Le Pavillon des Lettres, un hotel letterario pensato su misura per i lettori più accaniti.

Situato nel prestigioso quartiere dell’Élysée e della Place Beauvau, delle gallerie Sothebys & Christies, a pochi passi dalla Place de la Concorde, il Giardino delle Tuileries e gli Champs Elysées, l’hotel mette a disposizione un servizio in camera personalizzato di libri (Literary Room Service), in base alla durata e al tipo di soggiorno dei clienti, i quali riceveranno ogni giorno un libro diverso da leggere.
Altra peculiarità di questo hotel è il fatto che esso abbia delle camere, 26 camere in tutto (una per ogni lettera dell’alfabeto), che prendono il nome da un famoso scrittore/scrittrice della letteratura europea del ‘900: Hans Christian Andersen, Charles Baudelaire, Gustave Flaubert, Victor Hugo, William Shakespeare, Voltaire, Virginia Woolf ed Émile Zola, per citarne alcuni.


Ogni camera è arredata in perfetto stile parigino (con un terrazzino privato con vista sulla Tour Eiffel) e le pareti sono decorate con citazioni di poesie e romanzi dell’autore a cui si ispirano, che hanno tutte come filo conduttore i temi del sogno e della notte.

La biblioteca dell’hotel, oltre a vantare testi contemporanei e grandi capolavori della letteratura francese, offre una vasta scelta di volumi che raccontano il territorio, per rendere l’esperienza di chi viaggia ancora più ricca e interessante.
E per chi non parla ancora la lingua, Les Pavillon des Lettres offre la possibilità di prendere lezioni di francese in camera, grazie a docenti madrelingua che aiuteranno chiunque a cimentarsi nella lettura dei testi della letteratura francese oppure a migliorare la pronuncia della lingua.

Che dire di più? Le Pavillon des Lettres, con i suoi servizi, è in grado di offrire un soggiorno indimenticabile per tutti coloro che sognano una vacanza culturale nel cuore di Parigi.

Fonte: tutte le foto sono prese dal sito Internet dell’hotel (www.pavillondeslettres.com).

 

Commenti