La nuova campagna promozionale per il libro e la lettura firmata Mondadori è stata realizzata in occasione del Natale 2018 ed è comparsa negli store il 15 novembre con lo slogan:“C’è vita, in un libro. La tua”.
L’idea è nata dall’artista Mr. SaveTheWall, noto per il suo utilizzo del metodo situazionista con il quale propone opere che interpretano temi e costumi della società contemporanea in chiave ludica o polemica, ironica o dissacrante,  insieme alla proposta creativa dell’agenzia Action & Branding con l’obiettivo di valorizzare l’esperienza della lettura attraverso la voce e i volti dei lettori autentici.

Nel corso di due sessioni speciali di shooting all’interno del Mondadori Megastore di via Marghera a Milano, Mr. SaveTheWall, all’anagrafe Pierpaolo Perretta, ha incontrato cento persone alle quali è stato chiesto di portare con sé il proprio libro preferito.
Ciò che ne è emerso sono state storie ed emozioni profonde suscitate dalla lettura, ognuna delle quali è stata raccolta in un video e fissata in un ritratto fotografico:

  • Giada ha visto prima il film, poi si è innamorata di Orgoglio e pregiudizio.
  • Fabrizio ogni volta che prende in mano Il Maestro e Margherita torna con il pensiero al primo appuntamento.
  • Gloria porta sempre con sé una copia di Shadowhunters perché così si sente più al sicuro.            

 

In questo modo i lettori sono diventati i testimonial d’eccezione di un’iniziativa che nei prossimi mesi avrà un seguito sul web attraverso il sito dedicato al progetto (www.condividiunlibro.it) sul quale compaiono già i video e le foto realizzate dall’artista.
Gli utenti saranno invitati a partecipare, attraverso post su Facebook e Instagram, con il proprio libro preferito e una breve frase che sintetizzi le emozioni provate durante la lettura utilizzando l’hashtag #condividiunlibro. Successivamente i contenuti andranno a popolare la piattaforma, che in questo modo diventerà un luogo di condivisione virtuale, e i migliori scatti verranno scelti e premiati da Mr. SaveTheWall.

Si tratta di un’operazione artistica e di un vero e proprio progetto di marketing secondo i principi del buzz marketing, ovvero, più tecniche di marketing non convenzionale volte ad aumentare il passaparola su Internet al fine di raggiungere nel minor tempo possibile un gruppo di utenti interessato al tema, al prodotto o al servizio che si intende diffondere.

Secondo Francesco Riganti, direttore marketing di Mondadori Retail, condividere un libro significa condividere la propria vita:

«Il risultato di questo progetto creativo è una comunicazione che parte dal cuore e arriva al cuore, perché condividere un libro significa condividere una parte della propria vita».

E ancora, Mr. SaveTheWall afferma che l’emozione che suscitano i libri è autentica:

«L’autenticità dell’emozione vissuta dai partecipanti ha in sé qualcosa di straordinario se pensiamo che dal dialogo su di un solo oggetto, il libro preferito, ne è scaturita la sintesi più profonda e vera sulla loro vita.»

Non ci resta che attendere qualche mese per verificare, dati alla mano, se effettivamente l’iniziativa Mondadori riuscirà a raggiungere il cuore e le emozioni dei lettori.

Commenti