In un periodo molto difficile per l’editoria cartacea, soppiantata dal digitale e dall’avvento dell’ebook, ogni libreria cerca di reagire a suo modo proponendo idee innovative per rilanciare il libro cartaceo, ed è proprio ciò che ha fatto la libreria Mollat.

La libreria indipendente più grande della Francia ha infatti escogitato un modo per attirare il pubblico e guadagnare nuovi clienti; si tratta di “Book Face”, un’iniziativa con la quale vengono sovrapposte le copertine dei libri con i volti dei clienti e dei dipendenti dando vita ad un vero e proprio quadro tridimensionale.
Ogni sovrapposizione viene catturata da uno scatto fotografico che viene poi condiviso sul profilo Instagram della libreria, aperto nel 2013 e diventato ormai una vera e propria galleria fotografica.

Ciascuna fotografia mostra una corrispondenza quasi perfetta fra l’illustrazione della copertina e i lineamenti del volto; risulta perciò difficile trovare l’esatta associazione fra il libro e la persona. In alcuni casi la sovrapposizione è totale e il libro sostituisce completamente il viso mentre il corpo diventa il prolungamento della copertina.

L’effetto finale è davvero curioso e bizzarro, realizzato mediante l’illusione ottica del trompe-l’oeil (letteralmente “inganna l’occhio”), quel genere pittorico che induce nello spettatore l’illusione di osservare oggetti reali e tridimensionali, in realtà dipinti su una superficie bidimensionale.

L’iniziativa è nata ufficialmente nel 2008 con dei fumetti realizzati dai dipendenti della libreria; successivamente, con l’apertura dell’account Instagram, Book Face si è tramutato in un vero e proprio progetto fotografico che oggi conta quasi un nuovo ritratto “faccia-libro” alla settimana e circa 82.000 follower, alcuni dei quali sono giunti in libreria proprio grazie a questo progetto.

La libreria Mollat è dunque riuscita a soddisfare il suo bisogno primario di aumentare la clientela ma allo stesso tempo ha voluto sottolineare l’importanza del libro cartaceo come oggetto con il quale è possibile anche giocare e che quindi vale la pena comprare e conservare, un gioco che ho deciso di sperimentare in prima persona mettendoci letteralmente la faccia! 😀 😀 😀

E ora che aspetti? Mettiti alla prova anche e mandami il tuo scatto fotografico!
Le foto più belle verranno selezionate e pubblicate sugli account social del blog 😉

Commenti