Parlando della Camel Mobile Library, abbiamo potuto constatare che anche gli animali possono essere utilizzati per trasportare i libri, specialmente nei Paesi più arretrati, assumendo le sembianze di vere e proprie “biblioteche viventi“. Questo e ciò accade anche a La Gloria, un comune della Colombia facente parte del dipartimento di Cesar, dove è possibile incontrare Alfa e Beto, due asini che distribuiscono libri.
Questi due ciuchini costituiscono la “Biblioburro”, la biblioteca itinerante ideata da Luis Soriano (soprannominato “el profesor”), che diede inizio a questa attività alla fine degli anni ’90, spinto dal fascino dalla lettura fin dalla più tenera età.

Al fine di ottenere aiuti per il suo progetto, Soriano contattò Juan Gossaín, uno scrittore colombiano, con lo scopo di distribuire una copia del suo romanzo La Balada de María Abdala, dal quale lo scrittore aveva tratto alcuni brani che aveva letto pubblicamente in radio. Successivamente, il pubblico della trasmissione donò moltissimi libri e la collezione raggiunse i 4.800 volumi.
Inoltre, Soriano ricevette finanziamenti per il suo progetto dal direttore di una biblioteca pubblica di Santa Marta (distante 290 km da La Gloria), che stipulò per lui un contratto come dipendente di sezione distaccata, così da potergli donare parte dei 7.000 dollari annuali del bilancio e sostenere la sua “missione”.

Anche in questo caso, come per la Camel Mobile Library, l’iniziativa ha portato alla realizzazione di un libro:  Biblioburro. A True Story from Colombia di Jeanette Winter, e il regista Carlos Rendon Zipagauta ha realizzato un documentario dedicato al progetto.

Dove acquistarlo: in libreria oppure su Amazon cliccando qui sotto.

 

Commenti