Il BookCrossing (dai termini in lingua inglese book, «libro» e crossing, «attraversamento, passaggio», anche noto come “BC”, “giralibri”, “liberalibri”, “Libri liberi”, “Libri in libertà”) consiste nella pratica di una serie di iniziative collaborative volontarie e completamente gratuite, di cui alcune organizzate anche a livello mondiale, che legano la passione per la lettura e per i libri alla passione per la condivisione delle risorse e dei saperi.

Di norma al BookCrossing è associata la visione romantica del libro “liberato” che viaggia per il mondo in attesa di finire nelle mani di qualche altro bookcrosser o bookcorsaro, che a sua volta lo rimetterà in circolazione lasciandolo in un luogo pubblico o in una official bookcrossing zone, passando di mano in mano.

Da questo desiderio di condivisione il BookCrossing ha dato frutto a valide idee, a cominciare da quella dei coniugi Hornbaker, che nel 2001 hanno creato il sito bookcrossing.com (da cui è nata la versione italiana bookcrossing-italy.com) per seguire il percorso di questi libri, attribuendogli un codice identificativo (BCID).

Poiché ormai si tratta di un fenomeno a livello globale, ho deciso di raccontarvi le principali linee evolutive attraverso i miei articoli, tracciando un percorso che va da un paese all’altro.
Un vero e proprio viaggio alla scoperta del BookCrossing!